Corso c407 - il bando tipo 1/2017 in materia di forniture e servizi
pubblicato da CEIDA S.r.l.

In aula
7 ore

- I BANDI TIPO NELLA DISCIPLINA DEL CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI CUI AL D.L.VO 18/4/16 N. 50

- LINEE GUIDA E SOFT LAW QUALI STRUMENTI DI INTERVENTO FLESSIBILE NEL NUOVO QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO

In forza delle previsioni del Codice per cui "l'ANAC attraverso linee guida, bandi-tipo, capitolati-tipo, contratti-tipo e altri strumenti di regolazione flessibile, comunque denominati, garantisce la promozione dell'efficienza, della qualità dell'attività delle stazioni appaltanti" (art. 213, comma 2) ... "successivamente alla adozione da parte dell'ANAC di bandi tipo, i bandi di gara sono redatti in conformità agli stessi" (art. 71) ... "le stazioni appaltanti nella delibera a contrarre motivano espressamente in ordine alle deroghe al bando-tipo", con delibera n.1228 del 22/11/17, è stato approvato il Bando-tipo n.1/2017 avente ad oggetto le forniture e i servizi.

Referente Cristian MACCHIA

Aggiungi ai preferiti

Professionisti - Aziende
Intermedio - Avanzato

OBIETTIVI

Finalità del seminario è quella di approfondirne i contenuti e le problematiche tuttora sottese, in chiave pratico-operativa.

DETTAGLI

DATE

1ª edizione: 25 gennaio 2018

2ª edizione: 22 febbraio 2018

 

ORARIO

9–13,30/14,30-17

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 250,00 + IVA (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)

 

RELATORE

Avv. Stefano de MARINIS

Avvocato amministrativista - Esperto in materia di contratti pubblici

PROGRAMMA

I “bandi tipo” per l'affidamento dei contratti pubblici: natura e finalità. Il Bando tipo n. 1/2017 riguardante le forniture e i servizi di valore comunitario. Le esigenze di standardizzazione già presenti nel Codice del 2006, confermate dall'art. 71 del nuovo testo. Ruolo e ragion d'essere della soft law nel nuovo assetto normativo disegnato dal d.l.vo 18/4/16, n. 50: la centralità conferita all'ANAC.

I bandi tipo quali espressione della soft law: la vincolatività delle relative indicazioni. Aspetti vincolanti e le ipotesi di deroga; le alternative da sciogliere nel bando. La lex specialis della gara. Previsioni di bando a pena di esclusione e loro tassatività: previsioni legittime e illegittime; previsioni nulle. Eterointegrazione dei contenuti. Previsioni di bando a tutela dela legalità. I disciplinari di gara. Ambito oggettivo e soggettivo di applicazione del Bando tipo n. 1/2017.

La documentazione di gara. I presupposti per l'accesso di concorrenti in forma riunita: le specificità in caso di raggruppamenti temporanei, consorzi e reti d'impresa. Partecipazione alla gara e relativi adempimenti. Requisiti di ordine generale e requisiti di ordine speciale: individuazione e relativa quantificazione. Schemi di dichiarazione e DGUE: chi rende le dichiarazioni e ambito dei c.d. soggetti sensibili (comunicazione ANAC dell'8/11/17); dichiarazioni integrative. L'ulteriore documentazione da produrre dagli operatori economici: la cauzione provvisoria e la durata dell'impegno del garante; autenticazione della sottoscrizione e gli abbattimenti del relativo ammontare. Il pagamento del contributo all'ANAC. La terna di subappaltatori e conseguenze nel caso di mancata indicazione; il DGUE dei subappaltatori nominati e loro rilevanza.

L’avvalimento. Carenze di requisiti e carenze documentali: il soccorso istruttorio. La nuova disciplina di cui al l'art. 83 del Codice; l'ambito applicativo. Termini per la partecipazione e per l’offerta.

L'offerta economicamente più vantaggiosa come riferimento esclusivo nelle nuove Direttive comunitarie: applicazione nella disciplina nazionale. Le diverse modalità di declinazione: costo a vita intera; i casi di residua applicazione del massimo ribasso. I profili documentali dell'offerta: le buste B e C; la separazione degli elementi tecnici da quelli economici e relativi limiti.

Modalità di individuazione dell'aggiudicatario: la sequenza dei relativi atti. Carenza degli elementi essenziali e incertezza assoluta sul contenuto o sulla provenienza dell'offerta. Sicurezza e costo del lavoro; indicazioni da rendersi dai concorrenti. La gestione delle offerte anomale. Le verifiche sul possesso dei requisiti. Il DURC on line. Il principio generale di immodificabilità della graduatoria di gara. I requisiti particolari per l’esecuzione del contratto e la precisazione nel bando di gara: in particolare le esigenze sociali e ambientali. Aggiornamento dei bandi di gara tipo in sede di revisione.

SEDI DEL CORSO

CEIDA
VIA PALESTRO ROMA (RM)
Mostra mappa

Centro Congressi Cavour
dal 22/02/2018 al 22/02/2018
via Cavour 50A ROMA (RM)
Mostra mappa

RECENSIONI

Nessuna recensione inserita

La tua opinione conta FAI LA TUA RECENSIONE


Richiedi informazioni

Richiedi informazioni