Master biennale in pedagogia familiare Roma
pubblicato da Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare

In aula
2500 ore
Borse di studio
Previsto Stage
Rilascio crediti

Il Master è riconosciuto dall'Associazione Nazionale dei Pedagogisti Familiari - ANPEF (Iscritta CoLAP) ed erogato da Ente autorizzato alla formazione dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca - MIUR (aderente all'iniziativa "Carta del Docente") e dal Consiglio Nazionale Ordine degli Assistenti Sociali - CNOAS 

Il Master si sviluppa in un ciclo teorico/praticodi lezioni, seguito da Laboratori professionalizzanti e Tirocinio al termine del quale si avrà la possibilità di essere iscritti al Registro Nazionale dei PEDAGOGISTI FAMILIARI istituito dall'ANPEF (Associazione Nazionale dei Pedagogisti Familiari), ai sensi della Legge 4/2013 Disposizioni in Materia di Professioni non Organizzate, riconosciuta dal COLAP (Coordinamento delle Libere Associazioni Professionali).

Referente Vincenza Palmieri

Aggiungi ai preferiti

Professionisti - Aziende - Disoccupati - Studenti
Base - Intermedio - Avanzato

OBIETTIVI

      OBIETTIVI
    • Diventare esperti nel Sostegno Genitoriale, nella conflittualità e nel solving progettuale.
    • Conoscere ed usare tutti gli strumenti propri della Pedagogia Familiare: il progetto solvente, le tecniche e professionalità, il potenziamento delle capacità genitoriali, la Didattica Efficace
    • Promuovere il ruolo sociale e la professionalità del Pedagogista Familiare ai sensi della Legge 4/2013.
    • Fornire elementi di base in ambito giuridico in relazione al Diritto di Famiglia, Diritto allo Studio, Diritti Umani.
    • Utilizzare l'Approccio Multidisciplinare Coordinato tra Pedagogisti Familiari e altri Professionisti.

    DETTAGLI

    PROGRAMMA 

    DESCRIZIONE DELLA DIDATTICA E DEI MODULI FORMATIVI

    • Introduzione alla Pedagogia Familiare;
    • Il Profilo Professionale del Pedagogista Familiare
    • Tecniche e Professionalità del Pedagogista Familiare
    • Approccio Familiare Multidisciplinare Coordinato con applicazione della griglia: applicazione ad un caso
    • Le caratteristiche del ciclo di vita familiare; il sistema famiglia e il contesto socio culturale, famiglie multiproblematiche, miste, ricostituite, ricongiunte, interrazziali, atipiche, arcobaleno
    • La Tutela dei Diritti Umani come mission del Pedagogista Familiare

     

    SITUAZIONI DI AFFIDO E ADOZIONE

    • L'Istituto dell?adozione e dell?Affido eterofamiliare in Italia (linee guida)
    • Chi sono i bambini in condizioni di Affido eterofamiliare e Adozione? (Orfani con genitori in vita)
    • La tutela giuridica dei minori in situazioni di difficoltà e in stato di abbandono
    • L'opposizione all'adottabilità
    • Affidamento parentale
    • Il ruolo dei nonni; nonni penalizzati dalle separazioni
    • I genitori biologici che aspettano il ritorno del figlio andato in affido o in adozione
    • Idoneità all'adozione
    • La scelta adottiva: diritti e doveri dei genitori adottivi
    • Percorsi di idoneità genitoriale all'Adozione (quella famiglia per quel ******** 'abbinamento)
    • Storie di famiglie. L?adozione e l?affidamento raccontati dai protagonisti
    • I servizi territoriali
    • Il ruolo dei servizi sociali nelle procedure di affidamento e di adozione.
    • L?adozione internazionale:
    • Storia, Legislazione internazionale, Convenzioni
    • La Commissione per le Adozioni Internazionali (CAI)
    • Gli Enti autorizzati
    • Le criticità dell?adozione internazionale e l?accompagnamento alla genitorialità internazionale
    • La consulenza alle famiglie internazionali
    • Il bambino che non vuole essere adottato. L?adozione degli adolescenti
    • L?accoglienza scolastica dei minori adottati

     

    IL SISTEMA DELLE CASE FAMIGLIA

    • Chi sono i bambini in affido in Casa Famiglia;
    • Le diverse tipologie di comunità d?accoglienza
    • Le comunità per le adolescenti ? madri
    • Le case di riposo per gli anziani
    • Le comunità e i Centri Antiviolenza
    • Modelli organizzativi e metodologie d?intervento a confronto
    • Il PEI
    • Le Case Famiglia per adolescenti con disabilità
    • Le comunità di accoglienza ad Alto Contenimento
    • Spazi neutri per incontri protetti tra minori ospitati in casa famiglia e madri e padri sospesi dalle responsabilità genitoriale
    • Criticità ed esperienze: chi e cosa proteggere da chi?
    • L?approccio familiare multidisciplinare coordinato
    • Il recupero dell'idoneità genitoriale
    • Storie di famiglia. L'adozione raccontata dai protagonisti

     

    DIRITTI UMANI

    • La progettazione sociale
    • La  progettazione educativa in prospettiva europea
    • Cosa sono le ONG e cosa fanno
    • Gli hospicese le cure del fine vita: l?organizzazione interna delle strutture di accoglienza per i malati oncologici.
    • Strategie di intervento per il sostegno ai nuclei familiari
    • Bambini pazienti Oncologici, l'esperienza dell'AGOP Onlus
    • La Tutela dei Diritti Umani delle Fasce Vulnerabili di Popolazione
    • La Convenzione internazionale sui diritti del fanciullo
    • La Convenzione Europea  contro la  violenza  nei  confronti  delle  donne 
    • La  Convenzione  internazionale  sui diritti  delle  persone  con  disabilità
    • La  Convenzione  del  Consiglio d?Europa sui diritti delle minoranze
    • La Progettazione degli Interventi di educazione al rispetto dei Diritti Umani
    • I riferimenti normativi nazionali e internazionali

     

    TECNICHE E PROFESSIONALITA? DEL PEDAGOGISTA FAMILIARE

    • La progettazione di interventi di sostegno per i familiari dei pazienti terminali ? Esercitazione in gruppi
    • Strumenti del Pedagogista Familiare: cartelle, ambiente di lavoro, organizzazione degli spazi, sicurezza e privacy
    • Il coordinamento genitoriale: definizione ed ambiti d?intervento
    • L?organizzazione e le competenze del Tribunale Civile in tema di Diritto di famiglia. I saperi extra-giuridici nell?attività dei Collegi giudicanti del Tribunale per i minorenni e della sezione per i minorenni c/o la Corte d?Appello: ruolo e funzioni del Giudice Onorario
    • Le relazioni tra Diritto e Scienze nel Processo: ruoli e funzioni del Perito, del CTU e del CTP -elementi di base
    • Esercitazione pratica: il conferimento dell?incarico al Coordinatore genitoriale
    • L?affido condiviso nella coppia conflittuale
    • Coordinamento genitoriale e Pedagogia Familiare a confronto con Gruppi Parola e Family Conference
    • Esercitazione su differenti tipologie di progettazione previste e modalità di conduzione dei colloqui
    • Il sistema famiglia e il contesto socio culturale
    • Le caratteristiche del ciclo di vita familiare: formazione della coppia e della famiglia innamoramento, amore, tradimento, perdono. La nascita dei figli
    • Interferenza parentale o alienazione dei sentimenti
    • Le decisioni giudiziarie a salvaguardia delle relazioni familiari
    • Le forme di tutela giurisdizionale delle persone minori d?età
    • Esercitazione: dalla lettura dei decreti alla progettazione di interventi di coordinamento genitoriale
    • ESERCITAZIONE/ SIMULAZIONE DI COLLOQUI
    • Il Coordinatore Genitoriale e la coppia conflittuale nel setting: lo studio del caso e la presa in carico
    • La famiglia detenuta
    • Mediazione Familiare e Mediazione dei conflitti attraverso tecniche di mediazione e di comunicazione efficace.
    • Gli interventi di ADR (Risoluzione alternativa delle dispute)
    • La Pedagogia Familiare nel sostegno genitoriale, nella conflittualità e nel solving progettuale
    • La progettazione del Piano Genitoriale Altamente Strutturato
    • La famiglia criminale
    • Abusi e maltrattamenti in famiglia; la violenza domestica; la violenza assistita e la violenza psicologica;
    • Il Femminicidio;
    • I Centri Antiviolenza - le strutture di accoglienza madre bambino
    • Progettare un servizio
    • Pedofilia, incesto e pedopornografia
    • L?ascolto del minore sessualmente abusato e l?accoglienza del dolore
    • La professione del Pedagogista Familiare: il Registro Nazionale dei Pedagogisti Familiari (ANPEF); l'Attestazione professionale; la Formazione Continua

    LA PEDAGOGIA FAMILIARE INTERCULTURALE

    • Pedagogia Familiare e Pedagogia Interculturale: la progettazione sociale
    • La mediazione culturale
    • Le famiglie straniere: l?accoglienza scolastica e la didattica interculturale.
    • Problemi intergenerazionali tra genitori stranieri e figli occidentalizzati

    DIDATTICA EFFICACE®

    • Didattica Efficace®: empatia e creatività
    • Analisi critica della Legge 170
    • Cenni su PEI, PAI e PDP
    • Tecniche di apprendimento facilitanti per il superamento delle difficoltà nella grafia e nell'ortografia
    • Tecniche di apprendimento facilitanti per il superamento delle difficoltà nel calcolo
    • Tecniche di apprendimento facilitanti per il superamento delle difficoltà nella lettura e nella scrittura
    • Il Genogramma familiare
    • Figli e studenti ribelli:
    • Cyberbullismo e contesti educativi
    • Educare alla prosocialità
    • La mediazione scolastica

    TIROCINIO

    Il Tirocinio viene svolto internamente al Master nella misura di 40 ore. E' possibile svolgere un ulteriore tirocinio esterno volontario.

    2° Livello in P.F. :dopo l'esame finale sarà possibile iscriversi ad un secondo livello formativo composto di: tirocinio esterno (100 ore) e supervisione all?attività di Pedagogista Familiare.

    DURATA

    Il Master ha una durata di circa 2500 ore

    La frequenza è prevista al sabato o per un week end al mese.

    Alcune lezioni potranno essere effettuate a distanza, con attività di autoformazione. I laboratori, o le materie caratterizzanti saranno, invece, svolte in Sede. E' sempre possibile iscriversi al Master nella Formula a distanza

     

    DESTINATARI

    Il Master Biennale è rivolto a Pedagogisti, Educatori Professionali di Comunità e Coordinatori dei Servizi, Scienze della Formazione Primaria, Studenti o Laureati in Psicologia, Tirocinanti, Medici, Avvocati, Laureati in Giurisprudenza, Laureati in Scienze Umanistiche od affini, Filosofi, a Cultori della Materia, a Docenti nelle differenti discipline e/o nel sostegno. Il Master è abilitante alla Libera Professione di Pedagogista Familiaree dà la possibilità di accedere al Registro Nazionale dei PEDAGOGISTI FAMILIARI fatti salvi gli adempimenti del caso.

    Borsa di Studio del valore di 400 euro per gli Studenti fuori sede e per i primi 10 selezionati ed iscritti

    ATTESTATO

    Al termine del Percorso gli Studenti riceveranno un Attestato di Frequenza ed un Certificato di Competenze.

    SEDI DEL CORSO

    Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare
    dal 28/10/2017 al 29/09/2018
    via dei Papareschi, 11 ROMA (RM)
    Mostra mappa

    STAGE

    Tirocinio

    Il Tirocinio viene svolto internamente al Master nella misura di 40 ore. E' possibile svolgere un ulteriore tirocinio esterno volontario.

    RECENSIONI

    Nessuna recensione inserita

    La tua opinione conta FAI LA TUA RECENSIONE


    Richiedi informazioni

    Richiedi informazioni