Master in formula mista in Diritti Umani e Diritti dei Bambini - Valori e Competenze Internazionali Roma
Pubblicato da Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare

ROMA (RM)
Data da definire
In aula
1500 ore
Borse di studio
Previsto stage

Il Master in Diritti Umani e Diritti di bambini è un percorso formativo che mira alla valorizzazione della cultura della dignità umana, ha una impostazione teorica di tipo multidisciplinare perché è diretto a persone appartenenti ad aree scientifiche e culturali diverse.

La sua finalità è quella di formare professionisti esperti in diritti umani capaci di operare sia nelle istituzioni pubbliche italiane e internazionali che nelle organizzazioni non-governative e nelle associazioni per divulgare, promuovere, proteggere i diritti umani,con riferimento anche ai processi migratori e agli interventi nel campo della cooperazione allo sviluppo.

Referente Vincenza Palmieri

Aggiungi ai preferiti

Professionisti - Aziende - Disoccupati - Studenti
Base - Intermedio - Avanzato

OBIETTIVI

  • Delineare il profilo professionale dell'Esperto in Diritti Umani nel rispetto delle normative nazionali, europee ed internazionali
  • Orientare all'elaborazione di percorsi progettuali e operativi, di tipo multidisciplinare, da realizzarsi in ambito locale, nazionale e internazionale
  • Padroneggiare le tecniche di gestione degli interventi di mediazione nelle relazioni sociali e familiari per contenere situazioni di conflitto familiare e sociale
  • Accrescere la consapevolezza della specificità dei bisogni delle fasce vulnerabili della popolazione per prevenire e contenere, attraverso interventi professionali di rete, le manifestazioni di disagio esistenziale
  • Fornire competenze disciplinari e relazionali per promuovere programmi ed interventi di tutela e promozione dei diritti umani
  • Guidare all'elaborazione di progetti di sviluppo territoriale con particolare riferimento alle strategie di accoglienza, gestione e integrazione di persone migranti
  • Orientare all'utilizzo dell'approccio dello sviluppo umano per combattere i fenomeni e i fattori dell'esclusione economica, politica e sociale
  • Definire la dimensione di genere negli interventi per la promozione dei diritti umani e della pace
  • Analizzare i contesti per la progettazione e la valutazione degli interventi
  • Offrire competenze in merito alla Corte Europea dei Diritti Umani, ai ricorsi internazionali.

DETTAGLI AGGIUNTIVI

Durata del Master, frequenza, orari delle lezioni

Il Master ha una durata di 6 mesi per un totale di 1500 ore di formazione in formula mista. Il carico didattico è comprensivo di: formazione online con esercitazioni, incontri di approfondimento in aula, lettura di tesi consigliati, eventuale tirocinio, stesura e discussione dell'elaborato finale.

Gli incontri di approfondimento in aula si terranno il sabato presso una delle due sedi dell’Istituto distanti tra loro poche centinaia di metri:

  • Sede di Via dei Papareschi, 11 - Angolo Piazza della Radio (Palazzo Fedeli ex Gruppo Clark), Roma.
  • Sede di Viale Trastevere, 209

 

Spendibilità 

Il Master prevede approfondimenti disciplinari idonei all'analisi e all’interpretazione dei fenomeni politici, economici e sociali della complessa realtà nazionale ed internazionale.

Promuove, inoltre, l’acquisizione e/o il perfezionamento di conoscenze di base per l'attuazione di politiche educative d’integrazione e mediazione culturale, di cooperazione per lo sviluppo e di tutela dei diritti umani, negli ambiti nazionale, europeo e internazionale.

Le competenze conseguite dai corsisti a seguito del percorso formativo potranno favorire:

  • la collaborazione e/o l’impiego (se in possesso degli altri titoli culturali richiesti) all’interno di sportelli d’informazione e consulenza -presso amministrazioni locali, enti e associazioni– riservati alle fasce più vulnerabili della popolazione 
  • la collaborazione e/o l’impiego (se in possesso degli altri titoli culturali richiesti) con equipe multidisciplinari per la progettazione e la realizzazione d’interventi e iniziative formative di educazione ai diritti umani e alla pace 
  • la collaborazione con cooperative sociali e associazioni no profit impegnate nei servizi di accoglienza e supporto a persone migranti e richiedenti asilo
  • la collaborazione e/o l’impiego (se in possesso degli altri titoli culturali richiesti) in attività di progettazione e consulenza presso organizzazioni internazionali che operino nel settore della tutela e della promozione dei diritti umani 
  • la collaborazione e/o l’impiego (se in possesso degli altri titoli culturali richiesti) in attività di progettazione e consulenza presso ONG che operino nel settore della tutela e della promozione dei diritti umani 
  • la collaborazione e/o l’impiego (se in possesso degli altri titoli culturali richiesti, se già strutturati presso un'amministrazione pubblica) in attività di progettazione e consulenza presso Pubbliche Amministrazioni (Ministeri/Enti locali).

Programma

I° MODULO

INTRODUZIONE AL MASTER “DIRITTI UMANI E DIRITTI DEI BAMBINI”

Storia e natura dei Diritti Umani

Il panorama legislativo internazionale

Analisi delle disposizioni della DUDU e loro attualità

 

II° MODULO

VIOLAZIONI DEI DIRITTI UMANI E MECCANISMI DI GARANZIA

Il Consiglio ONU dei diritti umani

L'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani

La Corte Penale Internazionale

 

III° MODULO

IL PANORAMA LEGISLATIVO EUROPEO

La Convenzione europea dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali

L’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE)

Costituzione, Legislazione, Governi locali, Garanti e Autority: i livelli di tutela possibili

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo

Le violazioni dei Diritti Umani e le sanzioni ai Governi

 

IV° MODULO

LA TUTELA DEI DIRITTI UMANI DELLE FASCE VULNERABILI DI POPOLAZIONE

La Convenzione internazionale sui diritti del fanciullo

(diritto allo studio, abusi psico-farmacologici, sottrazione di minori, case famiglia)

 

V° MODULO

LA TUTELA DEI DIRITTI UMANI DELLE FASCE VULNERABILI DI POPOLAZIONE

La Convenzione Europea contro la violenza nei confronti delle donne 

(femminicidio, atti persecutori)

 

VI° MODULO

LA TUTELA DEI DIRITTI UMANI DELLE FASCE VULNERABILI DI POPOLAZIONE

La Convenzione  internazionale sui diritti  delle  persone con disabilità

(fonti e ipotesi)

 

VII° MODULO

LA TUTELA DEI DIRITTI UMANI DELLE FASCE VULNERABILI DI POPOLAZIONE

La Convenzione del Consiglio d’Europa sui diritti delle minoranze (Rom e Sinti, minoranze linguistiche e religiose)

 

VIII° MODULO

LA TUTELA DEI DIRITTI UMANI DELLE FASCE VULNERABILI DI POPOLAZIONE

“Ageismo” e discriminazioni basate sull’età

 

IX° MODULO

LA PROGETTAZIONE DEGLI INTERVENTI DI EDUCAZIONE AL RISPETTO DEI DIRITTI UMANI

Modelli di progetti in tema di diritti umani

 

X° MODULO

I DIRITTI DELLE PERSONE MIGRANTI

La  Convenzione  di  Ginevra  del  1951

La  normativa europea in materia di  asilo politico

Le politiche nazionali per l’accoglienza e l’integrazione di cittadini non italiani 

Il ruolo delle Ong

L’esperienza dei corridoi umanitari

 

XI° MODULO

TUTELA DEI DIRITTI UMANI E STATO DI DETENZIONE

La normativa internazionale 

La normativa vigente nei Paesi dell’Unione Europea

Principi fondamentali della Costituzione italiana in materia di privazione della libertà

Violazioni di diritti e sanzioni ai Governi

I Centri per la Giustizia Minorile e la Mediazione Penale Minorile

Il DAP (Dipartimento dell’Amministrazione Penale) in Italia e le sue articolazioni

 

XII° MODULO

LA VIOLAZIONE  DEI DIRITTI UMANI ATTRAVERSO LE TECNOLOGIE DELL’INFORMAZIONE E DELLA  COMUNICAZIONE IL RUOLO DEI MEDIA

Diritto all’espressione e all’informazione: la normativa nazionale e internazionale

Diritto alla privacy e all’oblio: normativa e giurisprudenza nazionali e internazionali

Media e Diritti Umani: cyber bullismo, cyber violence e terrorismo digitale

Dichiarazione dei Diritti in Internet

 

XIII° MODULO

LA VIOLAZIONE  DEI DIRITTI UMANI ATTRAVERSO LE TECNOLOGIE DELL’INFORMAZIONE E DELLA  COMUNICAZIONE IL RUOLO DEI MEDIA

Audience e abuso informativo: violazioni e tutele

Etica e Giornalismo: Testo unico dei doveri del giornalista, Deontologia professionale, tutela della Privacy

 

XIV° MODULO

TUTELA  DELL’AMBIENTE  E  DIRITTI  UMANI

Il diritto allo sviluppo

Il ruolo dell’ONU nella promozione di politiche per  la  cooperazione allo sviluppo

La  progettazione di interventi di  cooperazione allo sviluppo

 

XV° MODULO

Interventi per il contrasto alle povertà estreme e alla marginalità sociale

Opportunità di stage

Inserimento del CV nella banca dati di iAgorà, servizio in esclusiva solo per gli Studenti dell'Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare con le migliori offerte di Stage e Lavoro di 81 Paesi. 

Destinatari

Il Master è rivolto a docenti di entrambi i cicli d'istruzione; formatori professionisti; Pedagogisti; Psicologi; Avvocati; Counselor; Educatori professionali; laureati in: Scienze della Formazione, Scienze dell’Educazione, Scienze Giuridiche, Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali, Servizio sociale e politiche sociali, Editoria, Comunicazione multimediale e giornalismo, Informazione e sistemi editoriali, Scienze della comunicazione sociale e istituzionale, Pubblicità e comunicazione d’impresa, Criminologia; Scuole Internazionali per Diplomatici, membri o delegati di Ambasciate e Consolati, membri delle Forze dell’Ordine, dell’Esercito, dell’Amministrazione Penitenziaria; Infermieri; Religiosi; Amministratori; Studenti Universitari.

Sono ammessi al master funzionari pubblici, operatori già impegnati nel settore internazionalistico e che, nell’ambito di un percorso di formazione continua e permanente, intendano migliorare il livello di qualificazione e di sviluppo professionale, nonché difensori dei Diritti Umani con idoneo CV.

Attestato finale

Dopo il superamento della prova di valutazione finale, a ciascuno studente verrà rilasciato l'Attestato di Frequenza con i relativi Crediti Formativi ed accreditamenti, il Certificato di Competenza nelle aree della PROMOZIONE, della TUTELA E DELL’EDUCAZIONE AI DIRITTI UMANI, valido per gli usi consentiti dalla legge, in qualità di ESPERTO IN DIRITTI UMANI – Valori e Competenze Internazionali 

SEDI DI SVOLGIMENTO

Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare II
Viale Trastevere 209 ROMA (RM)
Mostra mappa

PREVISTO STAGE

Tirocinio

L'attività di tirocinio non è obbligatoria e la sede di svolgimento è individuata autonomamente dallo studente.Il Tirocinio, pertanto, può essere svolto a discrezione dello studente sulla base del percorso di studi e di specifici interessi culturali e /o professionali, dopo aver frequentato almeno il 50% delle lezioni. 

Potranno essere valutate ed eventualmente accreditate come attività di tirocinio esperienze pregresse - o in corso - di volontariato, di servizio civile, di lavoro.?Si precisa che le lezioni contengono già un'ampia attività pratica

Il Progetto di Tirocinio dovrà essere approvato dal CTS dell'Inpef.

Alla sua conclusione lo studente redigerà una Relazione che potrà anche essere oggetto della Tesi finale da discutere al termine del percorso di studio.

 

RECENSIONI

Nessuna recensione inserita

La tua opinione conta Fai la tua recensione


Nessuna recensione inserita

Richiedi informazioni

Richiedi informazioni