Corso in Archeologia Forense Roma
Pubblicato da Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare

ROMA (RM)
Data da definire
In aula
12 ore
Borse di studio

Il Corso intende illustrare l'insieme di tecniche e competenze specifiche utilizzate nell'ambito delle attività di antropologia archeologica e forense durante lo scavo archeologico, nella fase di interpretazione dei dati e nei procedimenti di conservazione dei campioni prelevati.

Lo studio dei contesti archeologici si avvale, ormai da tempo, del supporto di diverse discipline quali la Bioarcheologia, l'Antropologia forense, l'Antropologia funeraria, la Paleopatologia o la Tafonomia, al fine di ottenere il maggior numero di informazioni sui resti umani rinvenuti in contesti di interesse archeologico e/o forense e far luce sulle cause della morte o sullo stato di deposizione dei resti umani, soprattutto nei casi in cui il rinvenimento si verifica al di fuori delle aree cimiteriali "ufficiali".

Referente Pierluigi Bonici

Aggiungi ai preferiti

Professionisti - Disoccupati - Studenti
Base

OBIETTIVI

Il Corso ha come obiettivo quello di fornire le conoscenze fondamentali sulle tematiche inerenti l'archeologia funeraria attraverso l'analisi di casi reali, in vari contesti geografici e cronologici. Si studieranno studio delle tecniche di analisi e le metodologie applicate. Grazie all'analisi di questi elementi, si potrà realizzare la ricostruzione del profilo sociale e culturale di individui i cui resti umani furono rinvenuti nelle campagne di scavo, oltre a poterne determinare le caratteristiche fisiche, le abitudini alimentari, possibili malattie ed i tratti somatici, fino alla causa della morte.

Alla fine del corso si acquisiranno conoscenze riguardo l'uso dell'antropologia e dell'archeologia forense in ambito peritale e competenze pratiche nella compilazione di una scheda tecnica o di una consulenza sul ritrovamento.

DETTAGLI AGGIUNTIVI

Durata del Corso, frequenza, orari delle lezioni

12 ore di formazione.

Le lezioni si terranno in formula weekend:

sabato ore 10.00-18.00

domenica ore 10.00-14.00

SPENDIBILITA'

Il corso permette a figure professionali di diversa formazione di utilizzare il proprio profilo professionale per rivestire un ruolo tecnico nelle attività di prelievo ed intepretazione dei resti umani nei contesti archeologici. Il corso può contribuire allo svolgimento, in ambito giudiziario, delle funzioni di Consulente Tecnico d'Ufficio (CTU), di Perito e di Consulente Tecnico di Parte (CTP) e di collaboratore ausiliario della Polizia Giudiziaria in qualità di Esperto, nonché l'attività di consulente di magistrati, avvocati, istituzioni, organizzazioni, enti localiprivati e forze dell'ordine. Permette, inoltre, di utilizzare le tecniche di indagine proprie delle scienze archeologiche per ottenere informazioni aggiuntive nell'analisi della scena di un crimine.

Programma

- I principi della stratigrafia archeologica

- Introduzione all'Archeologia Forense

- Lo scavo archeologico: tecniche di scavo in necropoli ed estrazione dei resti umani:

  • gli strumenti
  • le fasi dello scavo
  • la delimitazione della fossa
  • l'esposizione dello scheletro
  • la documentazione fotografica
  • il rilievo archeologico
  • le campionature
  • la rimozione dello scheletro
  • l'imballaggio.

- L'ideologia, i riti e le pratiche funerarie dell'antichità. Tipologia delle sepolture e dei corredi. Il problema della cremazione e dell'inumazione.

- Il processo di decomposizione dei resti umaniIntroduzione alla tafonomia archeologica: la determinazione del sesso e dell'età alla morte, l'osteometria, l'odontologia, la paleopatologia, la ricostruzione delle attività fisiche e l'analisi dei resti cremati.

- Individuazione delle cause della morte Le ricostruzioni facciali

- Uso dell'antropogia e dell' archeologia forense in ambito peritale

- Compilazione di una scheda tecnica e consulenza sul ritrovamento 

Attestato finale

​Il Master rilascerà un Attestato di Frequenza ed un Certificato di Competenze. Il Certificato ha validità per tutti gli usi consentiti dalla Legge, per esigenze concorsuali, curricolari, per aggiornamento dei docenti , qualificazione e riqualificazione professionale.

SEDI DI SVOLGIMENTO

Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare II
Viale Trastevere 209 ROMA (RM)

RECENSIONI

Nessuna recensione inserita

La tua opinione conta Fai la tua recensione


Nessuna recensione inserita

Richiedi informazioni

Richiedi informazioni