Master in Consulenza Tecnica CTP - CTU
Pubblicato da Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare

In aula
1500 ore
Borse di studio
Previsto stage
Previsto rilascio crediti

Il Master fornisce gli strumenti utili per la formazione di professionisti del settore della giustizia e della legalità,per la stesura di una Perizia,una Consulenza Tecnica d’Ufficio o di Parte.La Scuola Nazionale Peritale offre a coloro che vogliono raggiungere le conoscenze professionalizzanti e tecniche nel settore forense,una formazione adeguata per conoscere e inquadrare il ruolo e le funzioni del Perito,del CTU e del CTP in ambito Penale,Civile,Familiare e Minorile

Referente Vincenza Palmieri

Scopri tutti i dettagli sul Master in Consulenza Tecnica CTP - CTU

Professionisti - Aziende - Disoccupati - Studenti
Base - Intermedio - Avanzato

OBIETTIVI

      OBIETTIVI:

      • Mettere le proprie competenze a disposizione dei professionisti del mondo giudiziario e della legalità, affinché possano emergere quegli elementi di conoscenza utili per la ricerca della verità, ma anche per iniziative di prevenzione e tutela sociale;
      • Operare nel rispetto delle norme dei Codici, della Deontologia e della prassi etica e professionale;
      • Padroneggiare la tecnica e la metodologia per la stesura di una Perizia e di una Consulenza Tecnica d'Ufficio o di Parte;
      • Conoscere i vari ambiti di applicabilità di una Perizia e di una Consulenza anche relativamente a settori professionali e ambiti disciplinari diversi da quello di provenienza, al fine di ricevere una visione completa ed integrata dell'universo delle Scienze che entrano a far parte del mondo forense.

      DETTAGLI AGGIUNTIVI

      L'INPEF è Ente accreditato MIUR, autorizzato alla formazione degli Assistenti Sociali dal CNOAS e aderente all'iniziativa CARTA DEL DOCENTE. Certificato da KIWA CERMET secondo la norma UNI EN ISO 9001:2015

      Dopo il superamento di una prova finale verrà rilasciato un Attestato di Competenza che rilascia la qualifica professionale per l’esercizio di  Consulente Tecnico di Parte su nomina degli Avvocati. L’attestato di competenza è altresì valido, unitamente ai requisiti richiesti dai singoli Tribunali e dai rispettivi Ordini Professionali di appartenenza, all’iscrizione all’Albo dei periti e dei Consulenti tecnici presso i Tribunali

      1500 ore di formazione

      Le lezioni in aula si terranno una volta al mese in formula weekend:

      sabato (ore 10.00-18.00)-domenica (ore 10.00-14.00)

      Sedi: Via dei Papareschi, 11(Angolo Piazza della Radio);Viale Trastevere, 209, Roma

      Programma

      • La Nomina del CTP e CTU
      • Il conferimento dell’incarico
      • Le incompatibilità
      • Il quesito. Come si formula il quesito?
      • Il Giuramento
      • Tempistica. Previsione dei tempi rispetto alle relazioni tra le parti.
      • Simulazione: udienza di conferimento dell’incarico e giuramento
      • Presentazione dei diversi ambienti di lavoro, la stesura del calendario delle operazioni peritali e partecipazione alle operazioni di Consulenza; predisposizione dell’ambiente.
      • La valutazione del Danno
      • Analisi delle diverse tipologie di Quesito Peritale o di CTU in relazione alle diverse professioni di specializzazione
      • Esercitazione pratica: lo sviluppo del Quesito
      • Conduzione di una CTU/CTP
      • Eventuali questioni controverse in corso di Consulenza – Questioni controverse anche in relazione alla Multidisciplinarietà
      • I criteri di stesura delle relazioni di Consulenza e delle Note critiche.
      • Trasmissione della bozza di Relazione del CTU e stesura delle note critiche da parte dei CTP
      • Deposito della relazione con il mezzo cartaceo e con quello telematico
      • Il Parere Pro-Veritate
      • La funzione degli accertamenti tecnici preventivi nel giudizio civile e assistenziale-previdenziale.
      • Cenni sulla responsabilità medico-sanitaria.
      • Il ruolo del CTU ai fini della conciliazione/mediazione
      • La violenza sessuale: accertamenti multidisciplinari
      • L’ascolto del minore presunta vittima di abuso sessuale
      • Tecniche di ascolto in sede di Polizia Giudiziaria e in sede di incidente probatorio.
      • Il Quesito del Giudice
      • Il Sistema delle Case Famiglia
      • Il lavoro sociale di rete: le sinergie utili
      • Chi sono i bambini in Casa Famiglia
      • Le Case per Anziani e gli Hospices
      • Le comunità e i Centri Antiviolenza
      • Modelli organizzativi e metodologie d’intervento a confronto
      • Spazi neutri per incontri protetti tra minori ospitati in casa famiglia e madri e padri sospesi dalle responsabilità genitoriale: le linee guida Inpef per il recupero dell’idoneità genitoriale
      • Il PEI nelle Case Famiglia 
      • Attività pratica: stilare un PEI
      • La pericolosità sociale
      • Supervisione in aula di una esercitazione su una relazione tecnica
      • Simulazione di un dibattimento


      Destinatari
      La Scuola Nazionale Peritale è rivolta a Psicologi, Psicoterapeuti, Pedagogisti e Pedagogisti Familiari, Medici, Medici Legali, Avvocati, Giuristi, Criminologi, Genetisti, Biologi, Tossicologi, Balisti, Informatici, studenti laureandi e specializzandi in suddette discipline, e tutti i professionisti che già operano nel contesto giuridico per perfezionare ed aggiornare le loro competenze.

      Costi

      12 rate mensili da 140 euro+IVA(22%)

      3 rate mensili da 525 euro+IVA(22%)

      unica rata da 1.500 euro+IVA(22%)

      Per maggiori dettagli chiedi info

      SEDI DI SVOLGIMENTO

      Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare
      via dei Papareschi, 11 ROMA (RM)

      Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare II
      Viale Trastevere 209 ROMA (RM)

      PREVISTO STAGE

      Tirocinio (facoltativo)

      L'attività di tirocinio non è obbligatoria e la sede di svolgimento è individuata autonomamente dallo studente.Il Tirocinio, pertanto, può essere svolto a discrezione dello studente sulla base del percorso di studi e di specifici interessi culturali e /o professionali, dopo aver frequentato almeno il 50?lle lezioni. 

      Potranno essere valutate ed eventualmente accreditate come attività di tirocinio esperienze pregresse - o in corso - di volontariato, di servizio civile, di lavoro. Si precisa che le lezioni contengono già un'ampia attività pratica

      Il Progetto di Tirocinio dovrà essere approvato dal CTS dell'Inpef.

      Alla sua conclusione lo studente redigerà una Relazione che potrà anche essere oggetto della Tesi finale da discutere al termine del percorso di studio.

      Opprtunità di stage

      Inserimento del CV nella banca dati di iAgorà, servizio in esclusiva solo per gli Studenti dell'Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare con le migliori offerte di Stage e Lavoro di 81 Paesi. 

      RECENSIONI

      Nessuna recensione inserita

      La tua opinione conta Fai la tua recensione


      Nessuna recensione inserita

      Richiedi informazioni

      Richiedi informazioni